Home
Podcast
Audio Podcast
Multimanie – 3×02

Multimanie – 3×02

by on 15 febbraio 2012 in Audio Podcast, Multimanie 20 Comments

Torna l’ormai fisso appuntamento mensile con la vostra trasmissione gel preferita, quella che dice cose ma che fa anche tanto ridere. Dopo commenti, polemiche di vario genere nelle quali ci siamo fatti riconoscere e gli insulti al nostro importantissimo ospite della settimana (poi capirete ascoltando il perché) Stefano Paganini, ecco gli argomenti trattati:

Prendendo spunto da questo articolo su una casa nere progettata per i Lan Party, ci siamo chiesti: come sarebbe la casa dei nostri sogni?

Alcune Esclusive: Luca Casciola e la sua longa mano è riuscito ad ottenere un Kindle Fire e ce ne parla abbondantemente, facendoci scoprire cose veramente molto interessanti.

Altra interessante anteprima su Windows 7 Mobile sempre grazie a longamano Casciola che ci spiega nel dettaglio quali sono i pregi e i difetti di questa nuova, apparentemente interessante, release del s/s di Microsoft. Il “terminale” provato da Luca è il Samsung Omnia W.

Tra le varie Chicche Nerd dell’episodio, come ad esempio il cacciavite sonico del Doctor Who, Luca non si è fatto mancare un fantastico iHelicopter, un elicottero comandato da iPhone tutto da scoprire… per quel che è durato.

Tornando alle cose più serie, ancora una recensione, ma questa volta di un App per Mac: con l’ultima release di MacOS X lion 10,7,3 è possibile istallare gratuitamente iBook Author, applicativo molto AppleStyle per realizzare appunto iBooks, ossia libri multimediali dedicati ad iPad. Ce ne parla Alex Raccuglia che lo ha testato realizzando un fantastico libro liberamente scaricabarile dal titolo Da Suppakitchen o’ AlexCì scaricabarile gratuitamente da iTunes

Direttamente dal blog di Stefano Paganini, il giornalista ci racconta la genesi e la storia del famoso spotVolfswagen e la saga di Guerre Stellari, fino a quando la casa automobilistica ci riprova arrivando a realizzare successivi spot dove il marchio e lo spot diventano più importanti del prodotto. L’articolo in inglese lo trovate qui.

Qualche accenno alle Nomination agli Oscar 2012 per poi concludere questo ricco episodio

Condividi!Share on Facebook5Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn1Digg thisShare on Tumblr0Share on StumbleUpon0Share on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone
20 Comments
  1. Alex Raccuglia 18 febbraio 2012 at 11:08

    Io voterei dire, ma è possibile che ci sia uno, non ricordo il nome, credo che si chiami Alessio o qualcosa del genere, che si mette A BERE DURANTE LA TRASMISSIONE?!?!
    Ma siamo pazzi?
    Ma c’è gente che è stata condannata a morte per molto meno!

    P2.

    • Simone Pizzi 19 febbraio 2012 at 18:56

      Non sono affatto sicuro si chiamasse Alessio… forse una versione piu estesa del nome…

  2. Daniele 18 febbraio 2012 at 18:53

    Hai ragione, sono stupido io ad ascoltare ed a commentare.

    Come voi siete liberi di gestire la vostra trasmissione come credete, pensavo di essere libero di commentare
    (altrimenti tanto vale disattivare la possibilità di farlo) senza subire ironie o di più.

    Ascolterò altro, saluti!

    • Simone Pizzi 19 febbraio 2012 at 18:55

      Ti rispondo io Daniele, ma a titolo strettamente personale dato che come ho cercato di far capire piu volte, i commenti sono tanto libri quanto è libera la reazione di chi li riceve.
      Primo: teniamo sempre conto del tenore delle due trasmissioni, ossia MM e TM;
      Secondo: io penso che siamo abbastanza adulti per capire quando si scherza e quando no e soprattutto saper accettare le conseguenze delle proprie scelte;
      Terzo: insulti? ironie si, e non mi sembra ci sia niente di male, ma insulti io non ne ho sentiti, se tu ne hai sentiti specificami dove e a che punto e ne riparliamo piu seriamente
      Quarto: pur condividendo, come ho anche detto alcune cose di quel che scrivi, mi pare comunque abbastanza palese il fatto che tu, nei tuoi ripetuti commenti sulle tre trasmissioni dei ragazzi di Animevideo, hai qualcosa contro di loro, un modivo per essere sempre cosi presente e pressante nel tuo scagliarti, in particolar modo contro Carlo. Se non è così chiarisciti personalmente con loro e vedrai che le cose riprenderanno un andazzo diverso.

    • Luca Casciola 21 febbraio 2012 at 15:33

      no dai resta con noi che ci divertiamo anzi perche’ non vieni su animevideo che abbiamo bisogno di conduttori? 🙂 o vieni su multiamnie e dai non fa il puzzone!!

  3. Marco 18 febbraio 2012 at 22:54

    Ciao ragazzi, volevo prenotarmi per 2 cose:
    – la prima registrazione di questa puntata;
    – subire ironie o insulti, per coerenza: come ho già detto al Pizzi, ci vorrebbe un inserto “morti di bestemmie” in ogni podcast, quindi potete immaginare con quanto piacere ho gustato questa puntata.

    • Simone Pizzi 19 febbraio 2012 at 18:56

      Paglia, la tua prenotazione è stata eseguita con successo 😀

  4. slataper 20 febbraio 2012 at 17:28

    Avrei un paio di domandaìe sul Kindle Fire nell’ottica di un eventuale acquisto: è vero, come si legge in giro, che le performance sono più basse rispetto a quelle di tablet 7 pollici più costosi? Il table è reattivo in attività comuni come la navigazione web, la riproduzione di video, la videoscrittura?

    Ora invece una critica: da assiduo ascoltatore di podcast ho trovato fuori luogo le critiche che avete riservato ad altri programmi, mi stupisce che un editore che ambisce a valorizzare e diffondere un network spenda il proprio nome e la propria voce nell’attaccare podcast altrui.

    La concorrenza sana tra podcast fa bene a chi ascolta, basti pensare a come si è evoluto il panorama italiano dei podcast videoludici, che all’inizio si identificava nel solo Ringcast e oggi invece offre diverse realtà di ottimo livello e molto caratterizzate.

    Voi di IPN avete il merito di proporre un ventaglio di podcast su vari argomenti, iniziativa che io sappia unica in Italia, non dovreste sporcare il vostro bel lavoro abbandonandovi a commenti che sanno tanto di rosicate. Non c’è bisogno che il podcaster Tizio mi dica quanto è brutto il podcast di Caio, me ne renderò conto da solo al primo ascolto, o no?

    Spero di aver fornito un feedback utile.

    • Simone Pizzi 21 febbraio 2012 at 02:38

      Caro Slataper, concettualmente sono d’accordo con te anzi, non solo considero le critiche aprioristiche sbagliate, ma anche dannose. Ovviamente quando io esprimo alcune considerazioni, e non lo faccio spesso, lo faccio a titolo personale e non per conto di IPN, per quanto io ne coordini l’esistenza. L’ho specificato spesso e volentieri che mi assumo le responsabilità di quel che dico e di come mi comporto però, persone che mi conoscono bene e che hanno scelto, nonostante passate polemiche, di collaborare con me sanno benissimo che io non solo ho sposato la causa del podcasting in senso generale, diffondendo, parlando bene, pubblicizzando e dando anche molto spazio a podcast di gran lunga inferiori a quelle che erano oramai le nostre potenzialità ma l’ho sempre fatto con lo spirito del cooperativismo e in buona fede. Come spesso accade in questo paesotto di provincia che è l’Italia, si viene fraintesi involontariamente ma anche consapevolmente, perché la gente invece di preoccuparsi di rendere le cortesie agli altri, finisce per difendere il proprio orticello e sputare addosso agli altri. La mia totale apertura è stata insultata e infangata più volte, pertanto non ho alcuna intenzione di proseguire con atteggiamenti buonistici e parlare bene di tutti, perché non è affatto vero, a mio avviso ovviamente, che tutti se lo meritino. Non vado oltre… quello che era da dire è stato già detto diverse volte in passato. Noi abbiamo parlato bene di podcast sia nel passato che ne presente e non ci esimiamo mai dal presentarli o se non altro suggerirli, ma non per questo non dobbiamo concederci il diritto di critica.

      Quello che spesso sfugge a molta gente, è che essere un podcaster, anche di rilievo, come capita a noi con alcuni programmi come Archeologia Videoludica, non significa essere diventati delle star, non significa dover difendere la propria parrocchia e via dicendo. Purtroppo in questa realtà, come un tantissimi altri forum o community di vario genere, succedono cose che ai più nemmeno arrivano, ma magari è anche giusto così.

      Alla fine quando mandi giù una marea di bocconi amari, quando vieni diffamato alle spalle da persone vili e disoneste, quando capitano cose di cui non vorresti aver sentito parlare e che coinvolgono anche te, la tua famiglia e via dicendo, beh… un po il culetto ti ci rode… 😉

      Fermo restando che il tuo discorso è più che corretto… anzi, indiscutibile direi.

      Per il Fire ti risponderà Luca ovviamente.
      Grazie per il tuo commento.

    • Luca Casciola 21 febbraio 2012 at 15:32

      Ciao Slatapper(ma che vuol di?!)allora per quanto riguarda il kindle fire il browser interno di amazon e’ velocissimo anche meglio di quello integrato in genere in android.il touch e’ velocissimo come quello dell’iphone e la scrittura fluida.qualche problema loha con la riproduzione di alcuni formati video con il lettore di defaulti ma se scarichi VPLAYER poi va tutto da paura.per qualunque altra domanda sono qui.per quanto riguarda il resto noi come conduttori e esseri umani abbiamo diritto di critica .quindi se dico che un podcast fa schifo ho tutto il diritto di farlo e al massimo tu e chiunque avete il diritto di replicare o di non essere daccordo con me .sia che io sia luca conduttore di animevideo o il presidente dell’unione podcast mondiali per la liberta il PDL ahahah..tutto poi e’ chiaramente ironico.io ad esempio prendo in giro pizzi perche’ fra i suoi milioni di podcast ce ne stanno un paio che fanno veramente schifo.ma sempre secondo me.e cosi posso dirlo di altri e altri possono tranquillammente dirlo di me o delle trasmissioni che conduco(ricordiamo che io conduco trasmissioni mentre gli altri fanno podcast! ahahah)per esempio a me kubicolo non piace ..fa schifo oltre ogni misura e penso che andrebbe soppresso ma magari c’e a chi piace e lo segue.e non penso che non lo segue perche’ io penso che fa schifo!un po di sana polemica giova a tutti…diverte e rende il mezzo podcast piu’ vicino alla chiacchierata al bar (che e’ il nostor fine ultimo) e non a trasmissioni serie stile radio rai AM.la tua critica e’ giusta e corretta ma noi caro mio non siamo corretti 🙂 e siamo fieri di non esserlo…esercitiamo il nostro diritto di critica e ci piace farlo ..perlomeno a me e a carlo poi pizzi come ti ha risposto ha altre posizioni! giustamente!il bello delle democrazia e del mezzo podcast e’ anche questo! quindi io posso dire cio che mi fa schifo senza essere scorretto con nessuno.perche’ ho detto che IO luca penso questo e non IPN e non ANIMEVIDEO team…e dai vieni in trasmissione con noi la prossim apuntata!! ti aspettiamo

  5. Daniele 20 febbraio 2012 at 17:39

    Gentile Simone,

    chiarisco definitivamente e con un ultimo commento.
    Altrimenti la questione rischia di assumere una “attenzione” eccessiva che non mi sembra corretto continuare ad alimentare. Cercherò di rispondere seguendo i tuoi punti.
    1) Sono arrivato ad ascoltare MM & TM recentemente, attratto dal marchio Animevideo che seguivo con piacere un bel po’ di tempo fa. Quindi ho, con piacere, scaricato ed ascoltato i nuovi podcast proprio per la bella esperienza di Animevideo.
    2) Proprio per questo ero consapevole del tipo di trasmissione proposta, godibile e che non si prende troppo sul serio, pur informando.
    Le mie uniche due critiche, unite ad apprezzamenti su altri aspetti, erano su due fronti.
    La prima era sul mangiare, io francamente quando Luca parlava con la caramella non capivo bene cosa dicesse. E su questo ti sei stupito anche tu.
    La seconda era su Carlo. Se ho offeso Carlo me ne scuso, perchè ogni opinione può essere espressa con più tranquillità di quanto ho fatto io. Comunque, riassumendo, non gradivo l’uso spropositato di cazzo&Co, invece di una opinione più articolata su una serie tv che ha visto. Visto che lo fa con i manga ecc. sarebbe gradito anche su questi altri due podcast. A maggior ragione, visto che ha ideato TM.
    3) non ho parlato di insulti, ma ironie o altro.
    Per commentare non mi sono nascosto nell’anonimato, quindi ho trovato un po’ sgradevole dire “abbiamo il tuo indirizzo IP, sappiamo che scrivi da un luogo con un nome equivoco”.
    Abito vicino L’Aquila ed Animevideo ho cominciato ad ascoltarlo l’estate del 2009, quando la sera dormivo in tenda per la paura delle scosse di terremoto. Quindi i ragazzi di Animevideo hanno il merito di avermi tenuto compagnia, anche Carlo :).

    Bene, con questo spero di aver detto tutto.

    Un saluto
    Daniele

    • Simone Pizzi 21 febbraio 2012 at 02:50

      Io credo, caro Daniele, che spesso le cose sfuggano di mano un po a tutti. Le critiche che tu hai mosso in parte le condivido e le ho condivise con Luca e Carlo. Il fatto che tu sei un loro ascoltatore da tempo io non lo potevo nemmeno sapere perché seppur amici e seppur collaboratori, noi abbiamo un pubblico, tra animevideo e ipn, sostanzialmente diverso apparte alcuni fan comuni

      Il problema è che, sebbene, come dici tu, noi non ci si prenda molto sul serio, forse capita di prendersi troppo sul serio nell’atteggiamento di fondo quando si ricevono le critiche, e in questo credo che io, Luca e Carlo, dovremmo ammettere questa cosa. Ma io parlo per me perché Luca e Carlo hanno un loro modo di vedere le cose che è assai diverso dal mio, ma anche tra di loro esistono delle sostanziali differenze. Io cerco di rispettare tutti e a meno che non ci sia un attacco personale o diretto, cerco sempre di sdrammatizzare ed ironizzarci sopra, ma infondo è quello che io volevo fare anche nel tuo caso in modo che si potesse rispondere senza dover scendere nell’acredine o similaribus.
      Ma io credo che qui, in questa discussione a tre, a quattro anche, il problema è chi è più permaloso di chi e ancora peggio, chi è che ammette di esserlo o meno. Ma questo capita in tantissimi altri casi.

      L’unica cosa sulla quale io sono rimasto perplesso, proprio perché Luca mi disse che tu ascolti Animevideo da diverso tempo, è il chiamare il tal Carlo, anziché Carlo, che ovviamente, da fan di Animevideo, non puoi non conoscere. Sul resto sono d’accordo su molte cose come detto, ma ognuno ha il suo stile, vuoi o non vuoi la vedo dura il cambio dell’intercalare di paracce di Carlo o il mangiare la caramella di Luca…

      Io spero solo che continuerai ad ascoltarci e a fare critiche specifiche e con buon senso come per ora, almeno a mio avviso, non conoscendo i retroscena, hai fatto nei tuoi commenti.

      Per il discorso dell’IP, beh, si, ma questa è una cosa che secondo me dovresti chiarire anche in privato con Luca proprio perché non si deve mai eccedere nell’attacco personale o fare allusioni in una trasmissione. Spesso dimentichiamo che dall’altra parte ci sta un pubblico e la nostra inesperienza su questo si fa sentire molto spesso.

      Un saluto e a presto.

    • Luca Casciola 21 febbraio 2012 at 15:17

      MAledetto Daniele abbiamo il tuo indirizzo ip sappiamo di dove sei e verremo a prenderti e sarai ucciso per ingozzamento di caramelle e condannato all’eternità a sentire la voce di carlo ceh ti dice c**o!!ovviamente caro daniele forse di tutta l afaccenda non ti e’ stata chiara una cosa!da me e a carlo sopratutto non c’e veramente niente dietro se non il prenderti in giro! e non ridiamo di te ridiamo con te…e fattela na risata?!?!ahahha…alla fine se senti animevideo cosi spesso come dici e ti piace telefilmanie e’ praticamente uguale ad animevideo con pizzi che ci tiene in riga!quindi e’ strano che ti stupisci che ti prendiamo in giro..per multimanie il discorso e’ diverso..li carlo non c’e! ma dai danie alla fine non te la devi prendere…noi si scherza. e ormi ci dovresti conoscere…e poi onestamente fa tanto odience! anzi perche’ non vienei in trasmissione (magari su animevideo che senno pizzi poi ti deve versare i contributi) e facciamo una bella litigata tutti e 3 insieme? dai dai..e attento ti osservo..

      • Marco 4 marzo 2012 at 13:00

        Eh no, Luca.
        Va bene tutto, ma odience no!
        O audience, o odiens!

        • Simone Pizzi 5 marzo 2012 at 11:57

          Allora lo vuoi far proprio arrabbiare? Lo sai quanto è suscettibile alle critiche 😀

          • Luca Casciola 5 marzo 2012 at 14:21

            ammappa sei so suscettibile alle critiche allora benetti che cavolo e’?! un super sayan?!

            • Alex Raccuglia 5 marzo 2012 at 14:24

              Benetti è un signore.
              Anzi, no, è Il Signore! 😀
              Porcodeddue!

            • Simone Pizzi 6 marzo 2012 at 12:37

              Te devo Risponne?
              😀

              • theruler 7 marzo 2012 at 12:21

                Meglio di no, altrimenti in questo spazio la pagina diventa lunga 1Km, conoscendo le tue risposte!

  6. slataper 24 febbraio 2012 at 02:33

    Simone, Luca, grazie per le risposte articolate e ben argomentate.