Home
Podcast
Audio Podcast
MM 4×05: Finestre e Superfici in Micromorbidezza

MM 4×05: Finestre e Superfici in Micromorbidezza

by on 12 novembre 2012 in Audio Podcast, Multimanie 1 Comment

E l’appuntamento bisettimanale di Multimanie è tornato. Un poco in ritardi a dire il vero ma questo è colpa del buon Pizzi. Con il ritorno del Paganini in grandissimo spolvero e l’aiuto del simpatico Alan D’Amico, ci ritroviamo catapultati dentro una delle più approfondite puntate di Multimanie dove verranno sviscerati vita morte e miracoli di Windows 8 che pare essere l’argomento preferito del momento.

Mi racconando, non perdetevi questo puntatone dove ovviamente, mi pare anche ovvio, non mancheranno spunti e grasse risate.

ATTENZIONE: A grande richiesta apre il canale youtube di MULTIMANIE!

Condividi!Share on Facebook4Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Digg thisShare on Tumblr0Share on StumbleUpon0Share on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone
1 Comment
  1. theruler 13 novembre 2012 at 13:30

    Paganini questa puntata era ON-FIRE!
    Complimenti anche alla guest star romagnola. Te la sei cavata bene assieme alla banda, Alan.
    Tu Luca, in qualita’ di conduttore sei forse un pochino troppo accentratore (ci astava il Pizzi 🙂 ), ma ultimamente hai dimostrato una certa attitudine alla delega, e questo e’ un bene.
    Pero’ non ci puoi tessere le lodi di 700 tablet dicendoci che li hai tutti (cosa non hai tu?!) per poi VENDERE tutto 3 untate dopo!!! comperandoti poi un orpello inutile che ricorda tanto le vecchie periferiche Nintendo (http://www.youtube.com/watch?v=9kBMscW_dVg)
    Veniamo a Carlo…
    Alcuni ti odiano, ma non capisco il perche’.
    Ogniuno e’ libero di pensarla come vuole ed anche decidere cosa vuole ascoltare. La tua opinione fa schifo ad alcuni? Pace e bene, non devi mica modificare il tuo pensiero.
    E’ vero che siete una trasmissione gratuita, ma mi raccomando non nascondetevi dietro questa affermazione. “Gratis” e “di pessima qualita’” non devono necessariamente andare a braccetto, e questo lo state dimostrando con la passione e la costanza, guai a voi se appendete il microfono al chiodo!
    Carlo, oggi ti sei contraddetto: non puoi fare il progressista con i film di starwars (“belli i film vecchi ma i gusti del mondo cambiano ed i giovani apprezzano i “lens flare” sempre di piu'”), accettando il volere del “popolo”, e fare il Marxista conformista con Kickstarter dicendo che “le case discografiche o genericamente i grandi investitori DEVONO seguire i canoni classici del mercato”, il progresso e le abitudini dei mercati, e della gente, cambiao assieme alle nuove esigenze! Il crowd founding e’ una relata’ che modifichera’ il mercato mondiale profondamente. Come ha gia’ fatto quello musicale grazie agli Amici di Maria e Schifofactor.