Home
Podcast
Audio Podcast
Fuori Tempi – 2×37

Fuori Tempi – 2×37

Benvenuti nel trentasettesimo episodio di Fuori Tempi. Vediamo cosa ci racconta questa settimana il puntualissimo Paolo Perini

  • Per scaricare l’episodio di Fuori Tempi clicca col tasto destro qui e seleziona salva con nome
  • Per abbonarsi gratuitamente a Fuori Tempi tramite iTunes clicca qui
  • Per abbonarsi gratuitamente a Fuori Tempi tramite altri FeedReader clicca qui

Dall’Italia

  • Niente aumeto Iva a Luglio,  e slitta di 3 mesi; ma i soldi mancanti saranno presi dai vostri stipendi! Vi spiego come (acconti Irpef);
  • Bilancio dello Stato, come funziona e perché i saldi preventivati e gli acconti mascherano i buchi
  • Pacchetto disoccupazione giovanile, un buco nell’acqua, le critiche di Tito Boeri;
  • La legge Fornero non ha migliorato l’occupazione, lo dice l’Università Ca Foscari (Ve);
  • Corte Conti lancia allarme, urgente revisione spesa pubblica, alcuni settori mai toccati dai tagli;
  • Angelucci (Pdl)(Libero e Riformista) indagato per contributi illeciti all’editoria;

Dal mondo

  • Ecofin, ecco l’accordo sulle regole per il fallimento delle banche;
  • Usa, e la caccia all’uomo a Snowden, alla faccia di chi non crede alle rivelazioni della giovane spia;
  • Mandela, la fine di un uomo simbolo;
  • Obama, il viaggio in Africa e le promesse sui gas effetto serra;
  • Cina, asfalto e case popolari, così il Tibet diventa Cina, il rapporto di Human Rights Watch

Credits

  • Trasmissione ideata e condotta da Paolo Perini
  • Editing di Simone Pizzi
  • Jingle e suound: Cristian Spaccapaniccia
  • Logo: Elisabetta Baldan
Condividi!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Digg thisShare on Tumblr0Share on StumbleUpon0Share on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone
1 Comment
  1. theruler 22 luglio 2013 at 16:57

    Ciao Paolo, e ben ritrovato.
    Sono stato in ferie e non ho seguito molto la politica italiana in queste ultime due settimane. Se nella rubrica dall’Italia potessi toccare la questione dell’espulsione della moglie del dissidente Kazako te ne sarei grato. Le TV si sono preoccupate di gettare le solite accuse e contro accuse e mandare in onda esponenti politici a caso che si incolpavano a vicenda senza preoccuparsi di spiegare veramente cosa fosse successo.

    Grazie, saluti.
    Compliemnti come al solito.