Home
Podcast
Audio Podcast
Fotogramma24 – 2×01

Fotogramma24 – 2×01

by on 28 settembre 2011 in Audio Podcast, Fotogramma24 6 Comments

Inizia la nuova stagione di Fotogramma24, il Podcast italiano sulla storia del cinema. Con questo primo episodio intitolato “L’Anno Zero” iniziamo con il parlare di Neorealismo facendo alcuni importanti esempi  sia citando film che autori importanti: Roma Città Aperta, Paisà, Germania Anno Zero di Rossellini; De Sica e Zavattini e Visconti.

Nella parte centrale della trasmissione si disquisirà sul cinema indipendente, sul suo significato e se realmente possiamo riconoscerne l’esistenza.

Germania Anno Zero invece sarà il film che vi suggeriamo per questa occasione con una piccola ma interessante descrizione.

I trailer per le previsioni e tutte le note complete dell’episodio le troverete nel blog di riferimento della nostra trasmissione: http://fotogramma24podcast.wordpress.com/2011/09/28/2×01-lanno-zero/

Condividi!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Digg thisShare on Tumblr0Share on StumbleUpon0Share on Reddit0Pin on Pinterest0Email this to someone
6 Comments
  1. jumpy 28 settembre 2011 at 09:24

    true stories ..david byrne?? 🙂

  2. jumpy 28 settembre 2011 at 10:13

    una domanda… perchè Bellissima l’hai definito un film non riuscito? o ho capito male?

  3. Michele Salvezza 28 settembre 2011 at 11:03

    Purtroppo la risposta è sbagliata. Si, Bellissima è un film poco riuscito, a mio avviso. In sintesi è un film che si regge sulla Magnani, ma che in realtà prova a mediare tra lo stile neorealista di Zavattini(autore del soggetto) e quello di Visconti, una sorta di via di mezzo tra l’aspirazione alla documentazione(nel contesto di un tema di scarsa attualità e di poca presa) e uno stile più classico a livello drammaturgico. Diciamo che Visconti finisce col muoversi in un territorio non suo. Ovviamente, è solo la mia modesta opinione.

  4. jumpy 28 settembre 2011 at 11:04

    io ho solo sentito un intervista alla radio su “ruggine” ed è la storia (non ho capito se anche cronaca) di un professore pedofilo (….sicuramente drammatico… ) e della loro storia….

  5. theruler 28 novembre 2011 at 11:38

    Ciao ragazzi,
    mi piacerebbe approfondiste i discorsi sui quei (per me) mostri sacri di Petri, Taviani e Antonioni.

    Avete parlato del fatto che i remake di film americani non li guarderebbe nessuno: “perche’ vedersi la copia quando si puo’ vedere l’originale”.
    Perche’ questo non vale viceversa? Perche’ l’americano non puo’ guardarsi un film francese/giapponese/italiano (gli esempi sono molteplici, anche recenti) e deve per forza farne il remake?

  6. theruler 14 dicembre 2011 at 12:05

    RIDATECE FOTOGRAMMA 24!